Centoc’è, verso la sostenibilità.

Abbiamo immaginato un nuovo modo di vivere, consapevole ed ecologico. Centocelle ha risposto all’appello e da oggi inizia un percorso per diventare una realtà sostenibile, evitando gli sprechi e migliorando la vita dei suoi abitanti.

Tutto questo insieme, dai cittadini per i cittadini.

SOCIAL URBAN NETWORK

A Centocelle è nato un nuovo luogo dove incontrarsi e condividere le proprie idee sul quartiere: si chiama Centoc’è ed è un socia urban living, una piazza virtuale dove i cittadini possono esprimere la propria opinione e confrontarsi su tematiche di rigenerazione urbana e sociale e dove conoscere le iniziative già in atto, attraverso i social network e le tecnologie abilitanti. Benvenuti in un luogo dove ci si ritrova e si cresce insieme, dove vogliamo sviluppare una coscienza di gruppo verso i temi della sostenibilità.

Benvenuti a Centoc’è.

La social community di Centoc’è

Centoc'è

Centoc'è ha condiviso il post di 100celle.

Centocelle. Polifunzionale di via Fontechiari, cittadini ancora in attesa. da "La Fiera dell'Est" 27 aprile 2015 Previsto dal Contratto di quartiere per riqualificare Centocelle Vecchia, il polo è ancora chiuso al pubblico Ancora nulla di fatto per il Centro polifunzionale di via Fontechiari, nel quadrante di Centocelle Vecchia tra viale della Primavera e via Casilina. La struttura è chiusa e di fatto inutilizzabile dai cittadini, nonostante sia completata da tempo e quindi nelle condizioni di poter essere fruibile. Nel tempo è stata anche oggetto di occupazioni. “Chiediamo che quanto prima la struttura sia messa a bando pubblico per essere assegnata ad associazioni o comitati: insomma a chiunque partecipi al bando e lo vinca. L’importante è però non lasciare questo Centro polifunzionale chiuso e nel degrado”, è il commento di Piero Pesce del Laboratorio sociale ’100celle’. Polifunzionale interno localiIl Centro polifunzionale nasce dall’opera di riqualificazione di un ex autoparco comunale per effetto del Contratto di quartiere del 2004 che prevedeva un piano di recupero generale di Centocelle Vecchia secondo quanto previsto dal nuovo Piano Regolatore. Battaglie sulle quali è da sempre impegnato anche il gruppo di cittadini che fa riferimento alla pagina Facebook ’100celle’. Quindi una serie di interventi di recupero dell’edilizia sia pubblica che privata, di riqualificazione degli spazi pubblici e di razionalizzazione della circolazione e della sosta. Prevista nel programma di intervento anche la realizzazione di un ponte ciclopedonale, con una serie di attraversamenti in grado di collegare Centocelle Vecchia al parco archeologico di Centocelle dall’altra parte di via Casilina. All’interno di questo piano c’era dunque anche il Centro polifunzionale che, disposto su due livelli, potrebbe ospitare una palestra, una ludoteca, degli uffici comunali e una sala per il laboratorio teatrale nei locali seminterrati dove dovrebbe esserci spazio anche per dei parcheggi; nella parte a livello stradale invece ci sarebbe posto per un’area destinata agli anziani, per un’area giochi e per uno sportello informativo dedicato ai giovani con altri servizi per il territorio. Simone Sperduto da "La Fiera dell'Est" 27 aprile 2015

Centoc'è

Centoc'è ha condiviso il post di 100celle.

Centocelle. Polifunzionale di via Fontechiari, cittadini ancora in attesa. da "La Fiera dell'Est" 27 aprile 2015 Previsto dal Contratto di quartiere per riqualificare Centocelle Vecchia, il polo è ancora chiuso al pubblico Ancora nulla di fatto per il Centro polifunzionale di via Fontechiari, nel quadrante di Centocelle Vecchia tra viale della Primavera e via Casilina. La struttura è chiusa e di fatto inutilizzabile dai cittadini, nonostante sia completata da tempo e quindi nelle condizioni di poter essere fruibile. Nel tempo è stata anche oggetto di occupazioni. “Chiediamo che quanto prima la struttura sia messa a bando pubblico per essere assegnata ad associazioni o comitati: insomma a chiunque partecipi al bando e lo vinca. L’importante è però non lasciare questo Centro polifunzionale chiuso e nel degrado”, è il commento di Piero Pesce del Laboratorio sociale ’100celle’. Polifunzionale interno localiIl Centro polifunzionale nasce dall’opera di riqualificazione di un ex autoparco comunale per effetto del Contratto di quartiere del 2004 che prevedeva un piano di recupero generale di Centocelle Vecchia secondo quanto previsto dal nuovo Piano Regolatore. Battaglie sulle quali è da sempre impegnato anche il gruppo di cittadini che fa riferimento alla pagina Facebook ’100celle’. Quindi una serie di interventi di recupero dell’edilizia sia pubblica che privata, di riqualificazione degli spazi pubblici e di razionalizzazione della circolazione e della sosta. Prevista nel programma di intervento anche la realizzazione di un ponte ciclopedonale, con una serie di attraversamenti in grado di collegare Centocelle Vecchia al parco archeologico di Centocelle dall’altra parte di via Casilina. All’interno di questo piano c’era dunque anche il Centro polifunzionale che, disposto su due livelli, potrebbe ospitare una palestra, una ludoteca, degli uffici comunali e una sala per il laboratorio teatrale nei locali seminterrati dove dovrebbe esserci spazio anche per dei parcheggi; nella parte a livello stradale invece ci sarebbe posto per un’area destinata agli anziani, per un’area giochi e per uno sportello informativo dedicato ai giovani con altri servizi per il territorio. Simone Sperduto da "La Fiera dell'Est" 27 aprile 2015

Centoc'è

Centoc'è

Centoc'è

Centoc'è ha condiviso il post di Notizie V Municipio Roma.

MOBILITAZIONE PER IL PARCO ARCHEOLOGICO DI #CENTOCELLE di PAC Libero e Cinecittà Bene Comune Mercoledì 12 dicembre ore 16,00- Piazzale Porta Metronia Assessorato Sostenibilità Ambientale A quasi due anni dall'Ordinanza della Sindaca la promessa bonifica del Parco non ha fatto passi avanti. Anzi il Parco è a rischio chiusura e questa prolungata inerzia lo sta trasformando in una potenziale minaccia per la salute dei cittadini. Questa amministrazione nonostante le tante promesse lascia 125 ettari destinata a verde pubblico in balia di roghi tossici, autodemolitori, falde inquinate, rifiuti interrati e suoli contaminati. Allo stato attuale è emerso che non è neanche stato regolarizzato il passaggio di proprietà dal Demanio militare, nonostante le sollecitazioni. E quasi 5.000.000 (5 milioni!) di € stanziati dalle precedenti amministrazioni per la realizzazione del Parco e la musealizzazione delle ville romane stanno per andare persi con l'approvazione del bilancio 2019 di Roma Capitale. Comitato PAC Libero e Cinecittà Bene Comune invitano cittadini, comitati e associazioni ad un presidio presso l'Assessorato Sostenibilità Ambientale, per chiedere all'Assessore Pinuccia Montanari: di procedere con le procedure di bonifica, facendosi carico di chiedere per il bilancio 2019 lo stanziamento dei fondi eventualmente necessari di assicurarsi che siano messe in campo le opportune procedure amministrative affinché con il nuovo bilancio comunale non vadano persi i fondi già disponibili Un'area verde che interessa 300.000 abitanti, una risorsa per il turismo e l'economia locale non può andare persa così! Per info e adesioni: pac.libero@gmail.com - cinecittabenecomune@gmail.com

Centoc'è

Centoc'è ha condiviso il post di Notizie V Municipio Roma.

MOBILITAZIONE PER IL PARCO ARCHEOLOGICO DI #CENTOCELLE di PAC Libero e Cinecittà Bene Comune Mercoledì 12 dicembre ore 16,00- Piazzale Porta Metronia Assessorato Sostenibilità Ambientale A quasi due anni dall'Ordinanza della Sindaca la promessa bonifica del Parco non ha fatto passi avanti. Anzi il Parco è a rischio chiusura e questa prolungata inerzia lo sta trasformando in una potenziale minaccia per la salute dei cittadini. Questa amministrazione nonostante le tante promesse lascia 125 ettari destinata a verde pubblico in balia di roghi tossici, autodemolitori, falde inquinate, rifiuti interrati e suoli contaminati. Allo stato attuale è emerso che non è neanche stato regolarizzato il passaggio di proprietà dal Demanio militare, nonostante le sollecitazioni. E quasi 5.000.000 (5 milioni!) di € stanziati dalle precedenti amministrazioni per la realizzazione del Parco e la musealizzazione delle ville romane stanno per andare persi con l'approvazione del bilancio 2019 di Roma Capitale. Comitato PAC Libero e Cinecittà Bene Comune invitano cittadini, comitati e associazioni ad un presidio presso l'Assessorato Sostenibilità Ambientale, per chiedere all'Assessore Pinuccia Montanari: di procedere con le procedure di bonifica, facendosi carico di chiedere per il bilancio 2019 lo stanziamento dei fondi eventualmente necessari di assicurarsi che siano messe in campo le opportune procedure amministrative affinché con il nuovo bilancio comunale non vadano persi i fondi già disponibili Un'area verde che interessa 300.000 abitanti, una risorsa per il turismo e l'economia locale non può andare persa così! Per info e adesioni: pac.libero@gmail.com - cinecittabenecomune@gmail.com